Intervista a Ludovica Montagna

Cara Ludovica (o preferisci Salvia?), innanzitutto grazie per il tempo concesso. Benvenuta alle domande “scomode”, spero comprenderai il motivo per il quale le chiamo così. Mi piacerebbe, anche per questo, conoscere qualcosa in più del tuo pensiero e del tuo linguaggio ma anche delle te non poetessa, la Ludovica quotidiana. Sia chiaro, puoi rispondere alle …

More

Il vecchio e il passero

Seduto, all’ombra di un lampione. Muto, rimugino il pensiero. Graffiato, il ricordo di quei giorni. Sbiadito, mi rende forestiero. Ti aspetto Sul ciglio della strada. Impalato, a osservare la rugiada. Gioco con un passero albino, attendendo che faccia il suo corso, il destino. Scritta con Anna Lorenzini https://www.instagram.com/l.a.filosofia/

Virgola

Io, vado al mare. Dio, cosa c’è di male? Per una virgola tra soggetto e predicato verbale… Tutti in riga perché qualcuno ha dettato una regola, mai nessuno che provi a uscire da questa benedetta scatola. Io, me ne vado alle Canarie. Vediamo, se lì ci fanno delle storie. Oppure in poesia, chiudendo un occhio, …

More

Realtà

C’è chi parte, chi lavora, chi fa il bagno, chi si innamora. C’è chi pesca, chi borbotta, chi s’abbronza e chi scimmiotta. C’è chi piange, c’è chi ride, chi è triste o si divide. Chi fatica, chi sogna, chi poltrisce, chi si vergogna. Se ci pensi, tutto questo potresti chiamarla normalità. Ogni azione, ogni emozione, …

More

Tra i petali di una rosa di Rosa Balzano

Qualche mese fa avevo fatto un post richiedendo di elencare i vostri libri, perché avendo kindle unlimited avrei potuto leggerli o quanto meno sfogliarli. Avevo anche detto che avrei recensito quelli che mi avrebbero colpito di più, così ecco qua quello che ho preferito. TRA I PETALI DI UNA ROSA si Rosa Balzano @arbi.rb85 Una raccolta …

More

VENTI ANNI

Passati creando corteccia, temendo confronti, saltando zampilli di brace luminescente. Di fatto materiale ardente, cibo per tossici, di quando cantavamo insieme “Zeta Reticoli”. E invece, crescendo e omologandoci, sembra siano trascorsi secoli.

Come lucertole

Sui gradini di una chiesa, in attesa di veder le grinze della pelle scurirsi, al trascorrere del tempo invecchiarsi, sparlando, scrutando, maldicendo. Eppure ancora puliti e giusti, sentirsi. Maledettamente devoti, perversi.

Intervista a Laura Vitulli

Cara Laura, innanzitutto grazie per il tempo concesso. Benvenuta alle domande “scomode”, spero comprenderai il motivo per il quale le chiamo così. Mi piacerebbe, anche per questo, conoscere qualcosa in più del tuo pensiero e del tuo linguaggio ma anche delle te non poetessa, la Laura quotidiana. Sia chiaro, puoi rispondere alle domande che vuoi. …

More

Kazako

Scrivo di amenità in kazako e lo traduco, per questo in italiano poi risulta strano. O forse perché io lo sono. O magari perché dormo troppo poco.

DI COSA PROFUMANO I SOGNI?

Di cosa profumano i sogni? Dipende da cosa ti porta il cammino. Di pelle al sole, di limoni, di erba tagliata e di camino… Di mare in tempesta, di pioggia battente, di quercia incisa, di caldarroste… I sogni profumano di vita vissuta, di vita sognata, di vita aspettata, di vita sospesa nell’attesa di verità. I …

More